Insediamento del Commissario Straordinario

Mi rivolgo agli Utenti ed alle loro famiglie, ai Dirigenti Sanitari ed Amministrativi, al Personale tutto ed a tutti coloro che collaborano a vario titolo con l'Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio.

Seppure nel tempo per definizione limitato dell'incarico di cui ho l'onore di essere destinataria sono lieta ed orgogliosa di tornare nella mia terra, ricca di grandi tradizioni, cultura, professionalità.

Ho a lungo lavorato in Puglia e nel Lazio, sempre in ambiti gestionali ed operativi e la mia esperienza mi ha permesso di apprezzare, nelle diverse realtà, il valore di una sanità impegnata nella reale ed effettiva presa in carico dei bisogni dei pazienti.

Ripetutamente, nelle diverse esperienze, ho incontrato professionisti di origine calabrese con qualità mediamente superiori alla media; questo aspetto non è una percezione, ma una evidenza, e nella mia terra sono sicura di poter incontrare le stesse qualità umane e professionali.

 Ho sempre affrontato con energia e con fiducia le situazioni più difficili, contando sulle qualità professionali ed etiche del personale sanitario ed amministrativo che affronta quotidianamente qualsiasi difficoltà si incontri con autentica vocazione professionale.

 L'Azienda ha tanto fatto e tanto altro dovrà fare: sono e siamo tutti chiamati a progettare e realizzare un'Azienda più efficace, più efficiente e moderna, meglio organizzata per salvaguardare le eccellenze presenti e più capace di assicurare a tutti i livelli insostituibili di assistenza, evitando i tristi viaggi della speranza in altre regioni che gravano sia umanamente che economicamente sul singolo paziente e sulla collettività.

 In questo modo spero di contribuire a stimolare il rientro dei migliori professionisti calabresi costretti a prestare altrove le proprie competenze e capacità, per il bene della nostra sanità e della nostra economia.

Cardine del mio agire sarà il dialogo positivo con tutti gli interlocutori, senza subalternità e soprattutto senza diffidenze pregiudiziali.

 Avrò incontri con tutti. Ci conosceremo e valorizzando le professionalità e le caratteristiche di chiunque avrà proposte concrete e positive ma soprattutto nel segno delle indicazioni del Governo Regionale, costruiremo un comune cammino di progresso.

 Spero di poter contare sulla fattiva e sincera collaborazione di tutti.

Rinnovo ai rappresentanti del Governo Regionale, agli Amministratori degli Enti del Territorio, agli Organi elettivi, alle 00.SS., ai lavoratori tutti, alle Istituzioni ed alle Associazioni professionali e di volontariato del mondo laico e religioso il mio più caloroso e cordiale saluto, al quale unisco l'augurio di un proficuo lavoro comune.

 Avv. Elga Rizzo