Servizio Ispettivo di verifica e controllo

In accordo con l'art.1, comma 62 della legge n.662 del 23.12.1996, che prevede che le Pubbliche Amministrazioni si avvalgano dei propri " servizi ispettivi" per effettuare verifiche finalizzate all'accertamento del rispetto delle disposizioni in materia di incompatibilità da parte del personale dipendente, L'Azienda Ospedaliera "Pugliese Ciaccio", con Deliberazione N. 516 del 11-8-2008, ha istituito il "Servizio Ispettivo e Verifica di Appropriatezza; trasformato in SOD e posto in posizione di staff alla Direzione Generale, è stato successivamente rinominato (secondo la dicitura prevista dalla legge) " Servizio Ispettivo di verifica e Controllo", integrandone, con successivo atto, le funzioni e i compiti cui all'art. 3 comma 2 b della L.R. n. 11 del 30 Aprile 2009.
 
Trattandosi di organismo fiduciario della Direzione Generale, deve agire in stretta correlazione, ed in via esclusiva, con la Direzione Generale stessa .

Principali aree d'intervento:

L'attività del Servizio Ispettivo abbraccia i seguenti àmbiti:

  • relativamente alla verifica delle incompatibilità di cui alla L. 662/96, si estende a tutto il personale dipendente a rapporto esclusivo e non esclusivo, dirigente e non, con rapporto di lavoro a tempo determinato o indeterminato, sia a tempo pieno che a tempo parziale.
     
    L'attività di verifica interessa, altresì, l'ambito della libera professione e quello dell'appropriatezza delle prestazioni di ricovero e di specialistica ambulatoriale ed ha come destinatari,  tutti i soggetti che espletano attività libero professionale e tutte le unità operativa dell'Azienda.
     
    Per procedere a tale incombenza, il Servizio effettua verifiche a campione sui dipendenti dell'Azienda, finalizzate all'accertamento dell'osservanza delle disposizioni di cui dal comma 56 al comma 65 dell' art. 1 della legge n. 662/1996. In particolare verifica l'applicazione conforme delle disposizioni normative che riguardano l'iscrizione agli albi professionali per i pubblici dipendenti, il rapporto di lavoro ed il regime delle autorizzazioni allo svolgimento di altra attività di lavoro subordinato o autonomo.
  • Il Servizio Ispettivo svolge, altresì, coordinandosi con la Commissione di verifica e vigilanza della libera professione intramoenia, una funzione di controllo sull'attività libero professionale con riferimento alle norme generali in materia nonché allo specifico regolamento aziendale.
  • Il Servizio, inoltre, al fine di evidenziare l'erogazione di prestazioni non appropriate, espleta valutazioni dell'appropriatezza, in particolare della degenza ordinaria, basate sull'esame delle documentazioni ufficiali disponibili nei competenti uffici dell'AOPC e con riferimento alle indicazioni nazionali e regionali, anche al fine di favorire l'integrazione fra la dimensione organizzativa e la dimensione clinica dell'appropriatezza.


Staff

Dirigente Responsabile: Dott. ssa Donatella Porcelli
                

Recapiti telefonici:

  • Responsabile
    • Tel.: 0961 883939
    • Cell.: 3288103918


Altre informazioni utili:

L'attività relativa al controllo della codifica delle SDO viene svolta tramite il controllo diretto di tutte le cartelle cliniche relative ai ricoveri ordinari i cui DRG siano compresi tra quelli ad alto rischio di inappropriatezza, reperite nell'Archivio Generale. Tali controlli, volti a reperire    eventuali difetti di codifica, errori od omissioni, vengono discussi con il Direttore di struttura o con un dirigente medico delegato dallo stesso, per gli eventuali correttivi del caso.
I controlli relativi alle iscrizioni agli Albi o Collegi Professionali, per le categorie dove siano  obbligatori per legge, vengono effettuati con l'ausilio delle relative istituzioni provinciali o direttamente tramite richiesta agli interessati (se iscritti fuori sede).
La verifica volta all'accertamento dell'osservanza delle vigenti disposizioni in materia d'incompatibilità di rapporto di lavoro a tempo pieno o a tempo parziale e al controllo di svolgimento di libera attività professionale intra ed extramuraria, nonché cumulo di impieghi e incarichi( di cui all'art.1 commi 5, da 56 a 60 e 123 della legge) avviene attraverso la dichiarazione certificata da parte dei soggetti sorteggiati e sottoposti al controllo e l'esibizione di  tutti i documenti eventualmente richiesti (contenuti e non nei fascicoli personali) riguardanti la situazione economica, nonché la situazione patrimoniale, finanziaria, industriale e commerciale dei suddetti dipendenti.